z
logo



  • POLITICA 'CONFLICT MINERALS'


    F.T.M. Srl sostiene la lotta contro le violenze dei diritti umani e il degrado ambientale per l’estrazione e la commercializzazione di alcuni minerali della zona geografica delimitata come “Regione dei conflitti”, che comprende la Repubblica Democratica del Congo e dei paesi limitrofi.

    Il 22 agosto 2012, la Commissione statunitense per i titoli e gli scambi (SEC, United States Securities and Exchange Commission) annuncia l’adozione delle norme definitive relative ai “ Conflict Minerals” di cui alla Sezione 1502 della normativa Dodd-Frank Wall Street Reform and Consumer Protection Act (“Conflict Minerals Rules”).
    L’obiettivo delle “Conflict Minerals Rules” è quello di scoraggiare l’utilizzo di minerali il cui commercio potrebbe finanziare o agevolare gruppi armati nella Repubblica Democratica del Congo (DCR) o nei paesi limitrofi (Angola, Burundi, Repubblica Centrafricana, Repubblica del Congo, Ruanda, Sudan, Tanzania, Uganda e Zambia).

    F.T.M. Srl si impegna a:

    • Non acquistare prodotti e materiali contenenti i minerali noti come tantalio, stagno, oro o tungsteno direttamente dalle miniere di conflitto.
    • Collaborare ed assicurare la conformità a tali requisiti, richiedendo ai propri fornitori di intraprendere un adeguato processo valutativo con le loro catene di approvvigionamento, allo scopo di assicurare che i metalli specificati provengano solo da fonti sicure e che rispettino la normativa “Conflict Minerals” .

    Aprile 2020 - La Direzione

F. T. M © 2012 Tutti i diritti riservati - Privacy Policy Terms and conditions -MAPPA DEL SITO - Powered by Studio Boldrin